UniEmensCIG, le istruzioni INPS nella Circolare n. 62/2021

La Legge di bilancio 2021 prima, e il DL n. 41 del 22/03/2021 con le sue modifiche dopo, hanno definito le caratteristiche del nuovo modello UniEmensCig per la trasmissione dei dati necessari al pagamento diretto delle integrazioni salariali, da parte dell’Istituto.

La nuova modalità di trasmissione dei dati per il pagamento diretto delle integrazioni salariali, nonché per l’anticipo per il 40% delle ore da integrare richieste, nonchè il saldo delle indennità anticipate, coesisterà per 6 mesi con il mod. SR41 semplificato. Sarà l’utente a decidere se utilizzare il nuovo flusso o il mod. SR41, scegliendo la modalità con cui trasmettere i dati all’invio del primo flusso di pagamento, a partire dal mese di aprile 2021.

Rimangono confermati i termini decadenziali per l’invio dei dati, a prescindere dalla modalità utilizzata, entro la fine del mese successivo l’inizio della riduzione o sospensione dell’attività, ovvero entro 30 giorni dall’emanazione del provvedimento di autorizzazione dell’integrazione salariale da parte dell’INPS.

L’Istituto precisa che lo stesso flusso potrà essere utilizzato non solo per le integrazioni a pagamento diretto con causale COVID-19 ma anche per quelle ordinarie, e che per lavoratori agricoli, per i quali viene richiesta la CISOA, l’invio dei dati continuerà ad effettuarsi col mod. SR43 semplificato.

https://servizi2.inps.it/Servizi/CircMessStd/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualUrl=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2062%20del%2014-04-2021.htm