Riduzione contributiva edili 2021

Con Circolare n. 181 del 7/12/2021 l’INPS ha confermato per l’anno 2021, l’applicazione della riduzione contributiva nel comparto edilizia, come previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro del 30/09/2021.

Rimangono inalterati l’ambito di applicazione (contribuzione diversa da IVS e solo per i lavoratori a 40 h settimanali, no part-time) e l’esclusione dall’agevolazione, della contribuzione dello 0,30% destinata al finanziamento dei fondi interprofessionali.

L’Istituto inoltre, precisa che la riduzione contributiva non è applicabile per i lavoratori per i quali si stia beneficiando di altro incentivo contributivo per il quale non è ammesso cumulo con altre agevolazioni (es.: esonero strutturale assunzione giovani ex art. 1 comma 100  L. 205/2017 ovvero esonero per l’occupazione giovanile di cui all’articolo 1, commi da 10 a 15, L.  n. 178/2020).

La circolare riporta i codici statistici contributivi di inquadramento dei datori di lavoro sia del comparto industria che artigianato e imprenditori individuali cui spetta la riduzione contributiva.

Riguardo la compilazione dell’Uniemens rimangono confermati i codici per fruire dello sgravio (L206 sgravio corrente ed L207 sgravio arretrato), previa presentazione di istanza telematica con relativa attribuzione del codice autorizzazione 7N.

Per i lavoratori non più in forza, occorrerà valorizzare l’elemento <TipoLavStat> con il codice NFOR.

Nel caso di matricole sospese o cessate, le aziende interessate inoltreranno domanda tramite Cassetto previdenziale e la Sede territorialmente competente, verificate le condizioni di spettanza del beneficio, attribuirà il codice autorizzazione 7N.

Queste aziende, dovranno poi utilizzando la procedura per regolarizzazioni contributive UniEmens/vig.

Il recupero del beneficio pregresso, da gennaio ad agosto, può avvenire solo nelle denunce Uniemens di settembre\ottobre\novembre e dicembre 2020.

Il beneficio potrà essere fruito avvalendosi delle denunce contributive Uniemens fino al mese di competenza febbraio 2022.

I datori di lavoro potranno inviare le domande per l’applicazione della riduzione contributiva, relativa al 2021, fino al 15 marzo 2022.