Prorogati i versamenti del 30 giugno

Con il DPCM 27 giugno 2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 162 del 29 giugno 2020 diventa ufficiale la proroga dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi e dell’IVA e dell’IRAP

Lo slittamento è stato richiesto per soddisfare le esigenze rappresentate dagli intermediari e dai contribuenti per gli adempimenti fiscali da eseguire, considerata la grave emergenza epidemiologica per la diffusione del virus Covid-19.Il DPCM prevede che i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, tenuti al versamento entro il 30 giugno 2020 devono effettuare i versamenti risultanti dalle Dichiarazioni dei Redditi, dell’IVA e dell’IRAP:

entro il 20 luglio 2020 senza alcuna maggiorazione;

dal 21 luglio al 20 agosto 2020, maggiorando le somme da versare dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo.

La proroga si applica non solo ai soggetti ISA o ai soggetti che presentano cause di esclusione o di inapplicabilità dagli ISA, ma anche a coloro che applicano il regime forfetario, nonché ai soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese, laddove abbiano i requisiti richiesti.

In attesa che vengano ufficializzate le tabelle di rateizzazione, di seguito si riporta uno schema delle probabili nuove date da seguire per i versamenti

L’adeguamento del nostro software ai dettami del nuovo DPCM verrà effettuato con un apposito aggiornamento disponibile a partire da Venerdì 03 Luglio.

Scarica allegato