INPS, Messaggio n. 2856 del 17-07-2020 CIG in Deroga aziende plurilocalizzate, richiesta ulteriori settimane

Col messaggio n. 2856 del 17/07/2020 l’INPS precisa che il Ministero del Lavoro, col Decreto interministeriale n. 9 del 20/06/2020, ha stabilito che le richieste di proroga della prestazione di CIG in deroga da parte delle aziende plurilocalizzate, per periodi successivi alle prime 9 settimane (22 per le zone rosse e 13 per zone gialle), debbano essere presentate direttamente all’INPS.

Anche in questo caso, se non sono state autorizzate per intero le precedenti settimane spettanti per il periodo (9/22/13) , deve essere presentata ulteriore richiesta al Ministero del Lavoro, per il completamento delle medesime.

Solo dopo avere esaurito la fruizione delle settimane di CIG in Deroga la cui autorizzazione era in capo al Ministero del Lavoro, potranno presentare domanda per ulteriori 5 settimane di trattamento in parola all’Istituto, per il periodo 23/02 – 31/08. Terminate queste, sempre all’INPS, potrà essere richiesto l’ulteriore periodo di 4 settimane, a copertura del periodo fino al 31\10/2020.

Allo scopo di agevolare la presentazione delle domande, L’INPS metterà a disposizione dell’utenza una nuova procedura informatica a partire dal 24 luglio, che sarà accompagnata dalla pubblicazione di un apposito messaggio con le istruzioni per la presentazione della domanda.

Relativamente ai termini temporali che le aziende saranno tenute a rispettare, in fase di prima applicazione,  le domande per periodi i cui termini di trasmissione fossero già scaduti, potranno essere inviate entro e non oltre 15 giorni dalla data di rilascio della procedura .

Infine, l’Istituto chiarisce che anche in questo caso le aziende hanno la possibilità di anticipare le prestazioni conguagliandole, poi, con i contributi dovuti. Ovvero, richiedere il pagamento diretto dell’INPS, eventualmente anticipando il trattamento per il 40% delle ore autorizzate per l’intero periodo, rimandando alle specifiche fornite col messaggio n. 2489/2020, nonché alla circolare n. 78/2020.

https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fMessaggi%2fMessaggio%20numero%202856%20del%2017-07-2020.htm