INPS, Messaggio n. 171 del 15/01/2021 – Tutela della malattia per quarantena, permanenza domiciliare fiduciaria e lavoratori fragili.

Con il Messaggio n. 171/2021 l’INPS fornisce indicazioni in merito alle modifiche apportate dalla Legge finanziaria 2021 (L. 178/2020) al trattamento previdenziale di malattia riconosciuto ai lavoratori in quarantena o permanenza domiciliare con sorveglianza attiva, e il trattamento equiparato al ricovero ospedaliero per i lavoratori fragili con attestazione di disabilità o immunodepressione.

La legge n. 178/2020 ha eliminato, a decorrere dal 1° gennaio 2021, l’obbligo per il medico curante di indicare sulla certificazione “gli estremi del provvedimento che ha dato origine alla quarantena con sorveglianza attiva o alla permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva”, precedentemente previsto per l’anno 2020.

Per i lavoratori fragili del settore pubblico e privato il legislatore ha introdotto un nuovo periodo di tutela decorrente dal 1° gennaio 2021 fino al 28 febbraio 2021 anch’esso trattato come ricovero ospedaliero. Inoltre, il comma 481 dell’art. 1 della legge n. 178/2020 ha prorogato al 28 febbraio 2021 anche la previsione che prevede per tali soggetti, lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità agile, anche attraverso l’adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.

https://servizi2.inps.it/Servizi/CircMessStd/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualUrl=%2fMessaggi%2fMessaggio%20numero%20171%20del%2015-01-2021.htm