INPS, Messaggio 3341 del 15/09/2020 – Esonero contributivo straordinario D.L. 34/2020

Col messaggio n. 3341 del 15/09/2020, l’INPS affronta l’argomento dell’esonero contributivo di cui all’art. 222, commi 1 e 2, del D.L. 34/2020, convertito nella L. 77/2020.

Si tratta di un esonero straordinario dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro privati, dovuti per il periodo dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020 (ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche), dalle imprese appartenenti a specifiche filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura.

In attesa del decreto congiunto tra i Ministeri coinvolti (Lavoro, Politiche agricole ed Economia e finanze) e della definizione puntuale dell’esonero medesimo, la Commissione europea ha già approvato la richiesta di aiuto di Stato legata a tale provvedimento, presentata dal Ministero delle politiche agricole il 6 luglio 2020.

L’Istituto pertanto, chiarisce che potranno beneficiare dell’esonero i datori di lavoro privati con riferimento alle posizioni contributive della gestione agricola unificata, a cui è associato uno dei codici Ateco presenti nell’allegato al messaggio. E specificando che, per tali datori di lavoro, sarà sospesa l’attività di verifica della tempestività del versamento, con riferimento alla contribuzione del 1° trimestre 2020 (con scadenza 16/09/2020).

Restano esclusi dall’esonero i contributi e premi destinati all’INAIL.

https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fMessaggi%2fMessaggio%20numero%203341%20del%2015-09-2020.htm