INPS, Circolare n. 143 del 09/12/2020: CIGS per Contratti di espansione – Esonero dal versamento della contribuzione aggiuntiva

L’articolo 41 del Dlgs. N. 148/2015 ha introdotto, per gli anni 2019 e 2020, il “Contratto di espansione”, che prevede che le imprese con organico superiore alle 1.000 unità e che rientrano nell’ambito di applicazione delle integrazioni salariali straordinarie, qualora intendano avviare percorsi di reindustrializzazione e riorganizzazione che comportano modifiche dei processi aziendali, possono stipulare un contratto di espansione con il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e con le associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o con le loro rappresentanze sindacali aziendali ovvero con la rappresentanza sindacale unitaria, per recepire e sviluppare attività lavorative a contenuto più tecnico e assumere nuovi lavoratori con profili professionali compatibili con i piani di reindustrializzazione o riorganizzazione.

Con la Circolare n. 98 del 3/9/2020 l’Istituto aveva fornito le indicazioni operative per l’applicazione pratica della misura normativa, specificando che alla stessa si applicava la normativa sulla contribuzione aggiuntiva.

A seguito di ulteriori interlocuzioni col Ministero del Lavoro, con la presente circolare l’Istituto fa presente che per la casistica dei contratti di espansione, vige l’esonero dal versamento della contribuzione aggiuntiva, superando le indicazioni fornite con la circolare n. 98.

Pertanto, i datori di lavoro continueranno ad operare i conguagli delle somme anticipate, in UniEmens, secondo le indicazioni fornite al paragrafo 4 della circolare n. 98, mentre per quanto riguarda la contribuzione aggiuntiva versata fin’ora, la procedura di calcolo provvederà alla sua restituzione con l’emissione di eventuale nota di rettifica.

https://www.inps.it/CircolariZIP/Circolare%20numero%20143%20del%2009-12-2020.pdf