INPS, Circolare n. 133 del 24/11/2020 – Esonero contributivo assunzioni T.I ex art. 6 DL n. 104/2020 e assunzioni a T.D. settore turismo e stabilimenti balneari

Con la circolare n. 133, l’Istituto fornisce tutte le istruzioni normative sugli esoneri contributivi di cui agli artt. 6 e 7 del DL n. 104/2020, con riferimento ai datori di lavoro destinatari delle misure agevolative e agli esclusi; alla compatibilità delle agevolazioni col regime degli aiuti di Stato e alle modalità operative sia per la domanda d’accesso, che per l’esposizione dell’agevolazione in UniEmens, con relativa codifica per l’esposizione dell’agevolazione corrente e il recupero della pregressa. Quest’ultimo potrà avvenire esclusivamente nei flussi di novembre e dicembre 2020 e gennaio 2021.

Per quanto riguarda la domanda di accesso al beneficio, da inviare tramite apposita istanza sul Portale delle agevolazioni, salta all’occhio la necessità di indicare il codice della comunicazione telematica al sistema CO, l’importo della retribuzione mensile media del lavoratore interessato, comprensiva di ratei di mensilità aggiuntive e la misura dell’aliquota contributiva datoriale che può essere oggetto dello sgravio.

Riguardo l’aliquota contributiva datoriale ammessa all’esonero, l’Istituto dettaglia le contribuzioni escluse, come già fatto per gli esoneri previsti dagli artt. 1 e 27 del medesimo DL.

Tra i datori di lavoro esclusi, quelli agricoli e domestici e gli Enti e Amministrazioni pubbliche, con le eccezioni dettagliatamente elencate in circolare.

L’incentivo previsto dall’art. 6 riguarda le assunzioni\trasformazioni a tempo indeterminato effettuate nel periodo compreso tra il 15/08/2020 ed il 31/12/2020.

I lavoratori assunti non devono avere avuto, nei 6 mesi precedenti, altri rapporti di lavoro a tempo indeterminato col medesimo datore di lavoro.

La misura dell’incentivo è stata fissata in 8.060,00 euro annui, da rapportare a mese e riproporzionare in caso di lavoratori part-time, fruibile per un massimo di 6 mesi. La fruizione dell’incentivo è sospendibile e prorogabile, solo in caso di assenza per congedo obbligatorio di maternità

L’incentivo di cui all’art. 7 riguarda le assunzioni a tempo determinato nel settore turistico e negli stabilimenti termali. La misura di questo incentivo è identica a quella prevista dall’art. 6, con la differenza che il periodo massimo d’applicazione è di 3 mesi dall’assunzione a tempo determinato. Nel caso il rapporto venga trasformato a tempo indeterminato entro questo lasso di tempo, si potrà di seguito fruire dell’agevolazione di cui all’art. 6.

L’Istituto specifica inoltre, che l’esonero è compatibile con altri incentivi, ma solo in forma residuale. Pertanto, solo dopo avere applicato altri esoneri e incentivi di cui già si fruisce, in presenza di un residuo debito, con riguardo alla contribuzione datoriale, si potrà applicare il beneficio in parola.