Indennità maternità\paternità lavoratori dello spettacolo DL n. 73/2021

Con la Circolare n. 182 del 10/12/2021 l’Istituto completa il quadro di istruzioni relativo il trattamento di malattia e maternità dei lavoratori dello spettacolo, a seguito delle modifiche apportate dall’art. 66, comma 6 del DL n. 73/2021, convertito nella L. n. 106/2021.

Con la Circolare n. 132/2021 erano state fornite le istruzioni riguardanti il trattamento di malattia di lavoratori subordinati a tempo indeterminato e determinato, nonché dei lavoratori autonomi dello spettacolo.

Con la Circolare 182/2021 l’Istituto, per gli stessi soggetti, chiarisce il trattamento relativo il congedo obbligatorio di maternità\paternità ed il congedo parentale, ferme restando le attuali modalità di erogazione delle indennità (diretta per i lavoratori a tempo determinato ed autonomi, e con anticipo del datore di lavoro per i lavoratori a tempo indeterminato).

L’Istituto chiarisce che il diritto alle tutele e alle indennità previste dal DL n. 151/2001 esige che il rapporto di lavoro sia in essere, e quindi non cessato.

Infine, vengono innovate le modalità di calcolo della retribuzione media giornaliera per il calcolo delle indennità di maternità\paternità per i lavoratori a tempo determinato, per i quali corrisponde all’importo ottenuto dividendo l’ammontare dei redditi percepiti in relazione alle sole attività lavorative nel settore dello spettacolo – sia di natura autonoma che di natura subordinata – nei 12 mesi antecedenti l’inizio del periodo indennizzabile, per il numero di giorni lavorati, o comunque retribuiti, risultanti nel medesimo periodo.

Restano pertanto esclusi dal criterio di determinazione della retribuzione media globale giornaliera tutti gli eventuali redditi percepiti in relazione ad attività lavorative non afferenti al settore dello spettacolo.

https://servizi2.inps.it/servizi/CircMessStd/VisualizzaDoc.aspx?tipologia=circmess&idunivoco=13618