Congedo parentale SARS CoV-2 – Circolare INPS n. 189 del 17/12/2021

Pubblicata la Circolare INPS n. 189/2021 riguardante i congedi parentali per genitori lavoratori dipendenti, lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione separata o lavoratori autonomi iscritti all’Inps, per la cura dei figli conviventi minori di anni 14 affetti da SARS CoV-2, in quarantena da contatto o con attività didattica o educativa in presenza sospesa.

Per i genitori di figli disabili non sussistono limiti di età dei figli.

Il congedo può essere fruito per il periodo compreso tra il 22/10/2021 ed il 31/12/2021.

Per i figli di età superiore ai 14 anni, e fino ai 16 anni, il congedo spetta senza diritto alla relativa indennità.

La fruizione del congedo è ammessa in misura oraria o giornaliera anche alternativamente tra i genitori.

Eventuali periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti dall’inizio dell’anno scolastico 2021/2022 e fino al 21 ottobre 2021 (giorno antecedente la data di entrata in vigore della novella normativa), possano essere convertiti, a domanda, nel “Congedo parentale SARS CoV-2” e non sono computati e indennizzati a titolo di congedo parentale. Potranno essere convertiti, a domanda degli interessati, anche i periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti dopo l’entrata in vigore della norma e fino al rilascio della specifica procedura di domanda telematica del nuovo “Congedo parentale SARS CoV-2”.

A tal fine, il genitore lavoratore dipendente potrà presentare la nuova domanda di “Congedo parentale SARS CoV-2”, per periodi pregressi in sostituzione della precedente domanda di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale, senza necessità di invio di formale comunicazione di annullamento della precedente domanda di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale.

Qualora non sussistano i requisiti per accedere al “Congedo parentale SARS CoV-2” l’Istituto darà seguito alla precedente domanda di congedo parentale ordinario.

Per gli iscritti alla Gestione separata per rapporto di lavoro parasubordinato, il rapporto di lavoro deve essere in corso. Per gli stessi soggetti, così come per i professionisti titolari di partita IVA attiva, la fruizione è prevista esclusivamente in modalità giornaliera.

L’Istituto elenca, le cause di compatibilità\incompatibilità tra i congedi giornalieri ed orari con altre assenze indennizzate dell’altro genitore e fornisce le istruzioni per la compilazione delle denunce contributive UNIEMENS sia per i datori di lavoro del settore privato che per quelli della Pubblica amministrazione e i datori di lavoro agricoli.

Per tutte le casistiche sono stati istituiti i codici per esporre i congedi, esporre periodi pregressi ed eventualmente modificare congedi parentali ordinari in “Congedo parentale SARS CoV-2” con relativa sistemazione delle partite economiche.

https://servizi2.inps.it/servizi/CircMessStd/VisualizzaDoc.aspx?tipologia=circmess&idunivoco=13631