BENI STRUMENTALI

Il modulo permette la gestione completa dei beni ammortizzabili, dal momento dell'acquisto fino all'alienazione od alla dismissione del bene.

CARATTERISTICHE FUNZIONALI

Gestione dei Beni materiali, immateriali e Spese relative a più esercizi

Il programma prevede la gestione dei beni materiali, immateriali e spese relative a più esercizi con il relativo calcolo dell’ammortamento:

  • Beni Materiali: il programma fornisce una tabella pre-impostata contenente dei coefficienti fissi di ammortamento, per categorie di beni omogenei, stabiliti dal DM 29/10/74 del Ministero delle Finanze; il programma consente, comunque, all’utente la possibilità di predisporre un apposito Piano di ammortamento per ogni bene.
  • Beni Immateriali: l'utente potrà predisporre un apposito Piano di ammortamento per ogni bene oppure stabilire una quota fissa di ammortamento all'interno della scheda del Bene.
  • Spese relative a più esercizi: l'ammortamento può essere gestito in base alla scelta effettuata dell'utente: in quote costanti, in base alla percentuale indicata all'interno della scheda Bene, oppure predisponendo un apposito piano di ammortamento.

Gestione delle spese di manutenzione e riparazione

È prevista la gestione delle spese inerenti la manutenzione e la riparazione dei vari beni; è possibile inoltre, calcolare il valore dei singoli beni da considerare ai fini della quantificazione del plafond sul quale determinare l'importo deducibile delle spese di manutenzione e riparazione.

Rivalutazione dei beni

È possibile gestire operazioni di rivalutazione dei beni strumentali, generando automaticamente i movimenti dei beni ai sensi delle leggi 342/2000 e 448/2001.

Scheda del bene

La gestione incorpora tutte le funzionalità necessarie per la variazione della situazione del bene, sia ai fini civilistici che fiscali, secondo le nuove disposizioni della riforma societaria, permettendo la visione globale di tutti i dati del bene distinti per anno (ammortamenti, variazioni, ecc.).

Immissione/Variazione Movimenti

Attraverso tale gestione è possibile inserire o variare movimenti per amministrare la storia del bene, dall'acquisto alla sua cessione, dagli ammortamenti alle variazioni. In presenza dei Moduli Contabili, in fase di inserimento delle fatture di acquisto riferite ad un bene strumentale, la gestione dei movimenti viene richiamata automaticamente per il nuovo inserimento o per l’eventuale variazione in aumento, nel caso si tratti di un bene già presente in archivio. Nell’ipotesi di dismissione di un cespite, durante la registrazione della fattura di vendita è possibile richiamare il bene interessato, determinando automaticamente la minusvalenza o plusvalenza derivante dalla vendita e procedendo alla generazione automatica dei movimenti contabili necessari.

Stampa registro dei cespiti

Sono previste due tipologie di stampe:

  • Stampa dettagliata: in cui vengono esposte separatamente le rivalutazioni, gli ammortamenti civilistici e quelli fiscali.
  • Stampa sintetica: in cui vengono esposti i soli dati fiscali, nonchè i totali per gruppo, per categoria e per anno.

Sono, inoltre, previste svariate stampe che permettono all’utente di tenere sotto controllo la situazione dei beni strumentali: elenco dei beni acquistati, elenco dei beni ceduti, elenco dei beni posseduti, stampa di controllo spese di manutenzione e riparazione, riepilogo ammortamenti, ecc.